Firenze è più vicina anche grazie a Media Firenze!

685 350 Mediafirenze Group

Lunedì 11 febbraio è stato attivato il servizio della linea tranviaria T2 che collega il centro di Firenze all’aeroporto Amerigo Vespucci. È una data importante perché con la partenza della linea 2 della tramvia – T2 “Vespucci” si può finalmente parlare di rete tramviaria fiorentina.
La Regione Toscana è stata parte attiva nello sviluppo dell’intero strategico progetto e Media Firenze si è aggiudicata il bando per la campagna affissionale pubblicitaria.  Lo slogan “Firenze è più vicina” in bianco su un bello sfondo azzurro è presente in tutta Firenze grazie ai numerosi impianti targati Media Firenze, dislocati in varie parti della città. Uno di questi è l’impianto Impact Baracca, un megatelo illuminato di 6×9 m in posizione frontale agli automobilisti che percorrono una delle maggiori arterie di Firenze, percorsa da milioni di autoveicoli l’anno.
Un altro impianto Media Firenze scelto per pubblicizzare l’attivazione della linea tranviaria T2 è Impact Sestese, anch’esso illuminato e di dimensioni 900×600, posizionato in Via Sestese, subito dopo l’incrocio che collega viale XI Agosto a via Sestese e a circa 50 metri dal semaforo che collega via Sestese a via Reginaldo Giuliani. Qui transita il flusso che frequenta l’università di Firenze ed il centro di Careggi. Le attività commerciali o zone di interesse in Via Sestese sono l’Ospedale di Careggi, il Meyer, i Campi Universitari e le Ville storiche di Castello.
Alla fine del Viadotto dell’Indiano, scendendo dal ponte, Media Firenze ha posizionato il suo High Run Peretola, un megatelo illuminato di 6×6 m. La posizione è ottima e l’impianto è bel visibile sia da chi proviene dal Viadotto, sia da chi proviene in uscita di Firenze. Nelle vicinanze, a pochi metri si trova la caserma della Polizia di Firenze, la discoteca famosa in tutt’Italia il Tenax e l’aeroporto di Firenze.
La campagna della linea 2 della tramvia – T2 “Vespucci” sugli impianti di Media Firenze continua anche in altre parti del nostro territorio, come per esempio nella galleria della Stazione di Santa Maria Novella.

Condividi questa pagina
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email